Un nuovo percorso di formazione con mostra fotografica. Stamattina la firma del protocollo d’intesa

Due le associazioni che daranno vita al nuovo progetto di contrasto alla povertà educativa. Tra i partner, Giffoners oggi adulti che tornano per dare opportunità di crescita ai ragazzi.

Un nuovo percorso di formazione per i ragazzi di Sedici Modi di Dire Ciao, che prevede per loro un corso di fotografica e poi una mostra. Il neonato progetto per l’arricchimento del background umano e culturale dei ragazzi sarà attuato nei prossimi mesi grazie al protocollo d’intesa siglato sabato 24 luglio 2021 tra l’Ente Autonomo Giffoni Experience rappresentato dal presidente Pietro Rinaldi e le associazioni Sophia di Salerno rappresentata dal presidente Giuseppe De Vivo e Back To Life di Battipaglia, rappresentata dal presidente Luca Fresolone.

Il presidente Rinaldi così saluta la firma del terzo accordo in pochi giorni: “Attorno a Sedici Modi di Dire Ciao si sta creando giorno per giorno una bella rete. Mi fa piacere perché così si moltiplicano le occasioni per i ragazzi. Come accade con questo nuovo accordo che arricchirà non solo il progetto, ma anche le competenze dei partecipanti, dato che potranno aggiungere al loro bagaglio di conoscenze anche la fotografia. Costruendo mattone dopo mattone è così che diamo il nostro contributo all’abbattimento della povertà educativa: ampliando le loro skill a saperi che oltre ad accompagnarli nella crescita possono rappresentare un’importante risorsa per il futuro”.

Il nuovo percorso comincerà dopo l’estate in collaborazione con le associazioni che si occupano di attività culturali per il miglioramento delle condizioni sociali. Prima i ragazzi parteciperanno ad un corso che darà loro le conoscenze principali della tecnica e della composizione fotografica e poi i loro lavori saranno al centro di mostre allestite nei cinque cantieri delle regioni che partecipano a Sedici Modi di Dire Ciao: Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave). La mostra/concorso di fotografia si chiamerà: “Sconfiggere la povertà. Porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque”. Sarà doppiamente emozionante perché in entrambe le associazioni ci sono persone che sono cresciute o hanno collaborato col Festival, hanno potuto arricchirsi con le esperienze che hanno vissuto al sui interno, e hanno così deciso di entrare nella rete come partner. Da anni, condividono la sua missione di donare opportunità ai ragazzi e la mettono in pratica anche con le loro associazioni.

De Vivo, presidente dell’associazione Sophia, dichiara: “Sono molto felice per questa intesa, che per me apre una seconda fase al Giffoni Film Festival. Sono cresciuto sotto l’ala protettrice di Claudio Gubitosi: ho fatto tutta la trafila, prima da giurato e poi fino ai 25 anni sono stato nel suo staff. Questa seconda fase mi vede presente in una veste più formale. Spero che sia proficua e profittevole per i giovani aiutandoli a migliorare

Fresolone, presidente di Back To Life, aggiunge: “È un onore e un piacere creare un protocollo d’intesa con Giffoni Experience, che oltre ad avere una forte rete territoriale ha una grande rilevanza internazionale. Come associazione proseguiremo in ogni suo aspetto la nostra missione di creare reti di inclusione sociale attraverso la cultura e la partecipazione.”

“Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *