“Sedici modi di dire ciao”: un nuovo protocollo col Genovesi Da Vinci di Salerno per aiutare i ragazzi a realizzare i propri sogni

Un protocollo d’intesa per supportare i ragazzi del Genovesi – Da Vinci di Salerno nel realizzare i propri sogni, sostenuti dalla scuola e dal Giffoni Experience

Un protocollo d’intesa per supportare i ragazzi del Genovesi – Da Vinci di Salerno nel realizzare i propri sogni, sostenuti dalla scuola e dal Giffoni Experience. Come ha fatto un ex alunno, un ragazzo cresciuto al Giffoni Film Festival e che oggi ne è presidente: Pietro Rinaldi. Accanto alla sua scrivania, il presidente, ha una scheda del Festival degli anni ’80 nella quale, giovanissimo, scriveva che voleva diventarne amministratore delegato. Con la firma del nuovo protocollo di intesa continua l’ampliamento della rete virtuosa che partecipa al progetto di contrasto alla povertà educativa “Sedici modi di dire ciao”. L’appuntamento di stamattina è stato accompagnato da forti emozioni. Dai sorrisi di chi è felice di creare nuove opportunità alla gioia di chi, entrando in una rete di partner, può offrire nuove occasioni di formazione ai suoi alunni e mostrare loro che davvero hanno possibilità infinite. Basta custodire un sogno nel cuore e realizzarlo.

Come ha sottolineato il presidente di Giffoni Experience Pietro Rinaldi, nel mostrare la sua scheda proveniente dall’archivio del Festival: “I sogni sono il motore, poterli realizzare è la cosa più importante. Conservo la mia scheda incorniciata per ricordarlo sempre. Con la firma di oggi vogliamo dare a molti altri ragazzi la possibilità di essere supportati nella realizzazione dei loro sogni, di poter scrivere su un foglio di carta cosa vogliono essere da grandi e di poter leggere, un giorno, quel foglio con la felicità di chi ne ha fatto una realtà”. La dirigente dello ISS Genovesi-Da Vinci Lea Celano ha aggiunto: “Realizzeremo insieme un progetto sulla sostenibilità: siamo una scuola green e siamo felici di poter condividere questa esperienza con una realtà importante, che è una finestra sul mondo dei nostri giovani. È una grande opportunità per i nostri ragazzi che potranno ampliare le loro competenze partecipando alle attività formative promosse dal Giffoni”. La terza partnership firmata al #Giffoni2022 oltre che a portare alla realizzazione di un progetto di sostenibilità ambientale con i ragazzi dell’Istituto di Salerno, che già si erano distinti per le loro capacità nel corso di Verde Giffoni lo scorso aprile, darà il via ad un percorso didattico di inclusione attraverso i linguaggi dell’audiovisivo. La missione di Sedici Modi di Dire Ciao è così sempre più viva: sostenere la crescita dei ragazzi attraverso la macchina magica del cinema, della quale diventano autori e realizzatori, non solo spettatori. Grazie a laboratori di scrittura, narrazione, cinema, fotografia, ai progetti di inclusione dell’iniziativa dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, selezionata dall’impresa sociale Con i Bambini e interamente partecipata da Fondazione con il Sud per combattere le povertà educative e offrire ai più giovani l’opportunità di crescere e ampliare il proprio background umano e culturale.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *